Vuoi inventarti un nuovo lavoro? Sei stanco di fare il dipendente e cerchi un’idea per un lavoro autonomo? Scopri come il wrapping potrà aiutarti a realizzare il tuo sogno.

Come inventarsi un nuovo lavoro

Se hai la passione per i lavori creativi e ti piacerebbe essere in grado di personalizzare qualsiasi cosa (auto, barche e arredamento), ma soprattutto sei stanco del lavoro da dipendente e di cercare continuamente un nuovo lavoro, questo articolo potrebbe aiutarti a cambiare la tua vita. 

Checchè se ne dica, il posto fisso non è esattamente il sogno di tutti e forse neppure il tuo, altrimenti non saresti qui a leggere questo articolo. Giusto? 

C’è chi detesta l’idea di timbrare il cartellino ogni giorno e chi è allergico alla sola idea di essere costretto a trascorrere sei giorni su sette in un ufficio. 

Al contrario, potrebbe sognare una carriera creativa e stimolante senza dover rendere conto a nessun capo, se non a sé stesso. 

Ma trovare un lavoro che piaccia e soddisfi non è, ahinoi, così semplice come si può pensare e sicuramente molti, come te, lo sanno perfettamente. 

Inventarsi un lavoro creativo e nuovo di zecca, potrebbe tuttavia rappresentare l’unica alternativa eventualmente praticabile da quanti siano in cerca di una professione che non sia monotona e troppo comune e che dia, soprattutto, l’opportunità di sfogare le proprie passioni ed attitudini in un modo completamente nuovo. 

Prima ti ho parlato di wrapping, ma non nel modo classico che sicuramente ti è venuto in mente, cioè applicare le pellciole adesive nelle macchine. 
Esatto ho scritto NON SOLO perché oggi il wrapping è molto, ma molto di più e può inserirsi in tantissimi altri settori che descriviamo qui di seguito (oltre all’automotive) che forse, neppure immagini. 

Il wrapper come lo intendiamo noi è un Professionista del restyling. Ovvero è un applicatore specializzato in grado di cambiare l’aspetto degli oggetti, rinnovandoli e rendendoli più moderni (da qui il termine restyling). 

Questo è quello che noi intendiamo per chi vuole inventarsi un lavoro da zero

E’ un settore relativamente giovane ma che, giorno dopo giorno, si conquista nuove fette di mercato. 

Inventarsi un nuovo lavoro: ecco cosa intendiamo per wrapping 

Entriamo nel merito del discorso: col termine wrapping ci si riferisce all’arte di avvolgere (=wrapping) le “cose”, personalizzandole e dando loro una personalità e un’identità nuova. 

Un po’ quello che si fa tutti i giorni con un cambio di vestito, di pettinatura o di trucco, però applicato agli oggetti. 

Se in un primo momento si parlava solo di car wrapping (puoi vedere alcuni lavori dei wrapper professionisti qui), questa tecnica è ora in grado di abbracciare qualunque settore necessiti di essere rinnovato, ringiovanito o protetto. 

Ecco che il wrapping permette di intervenire su: 

  • Automobili (rinnovarne il look con tempi e finiture impossibili con la verniciatura); 
  • Barche (per rinnovare lo scafo e i mobili interni senza essere obbligati a lunghi fermi di un cantiere nautico); 

  • Moto (come per le automobili, per rinnovarne il look senza verniciatura); 
  • Arredamento di attività commerciali (aiuta a far risparmiare una marea di soldi ai proprietari di locali perché possono rinnovare il look dell’arredamento senza essere obbligati a cambiarlo totalmente, ma semplicemente rivestendo con speciali laminati adesivi per l’interior, i 3M DI-NOC); 
  • Superfici vetrate, con l’applicazione di pellicole solari, decorative o per la messa in sicurezza dei vetri, quando non possono essere sostituiti. 
  • Rinnovo degli infissi, quando si presenta la necessità di cambiarne il colore e con i sistemi classici servirebbe un ingente esborso di soldi. 

Potremmo andare avanti ancora molto, elencando le infinite possibilità del wrapping, ma questo piccolo elenco serve per capire in quali settori è possibile utilizzare la professionalità acquisita con un corso wrapping professionale

PROFESSIONALE. E’ questo l’aggettivo che dovrà contraddistinguerti.  

Sì esatto, essere professionale e NON improvvisato, potrà aiutarti ad essere considerato dai tuoi clienti, non uno dei tanti che “appiccicano pellicole”, ma l’Applicatore Professionista esperto in wrapping

Non è un aspetto da trascurare, perché questa è l’unica differenza tra un improvvisato ed un Vero professionista. E’ il modo in cui poi ti percepiranno i futuri clienti. 

Se garantisci un’applicazione perfetta, da te verranno i clienti che voglio un lavoro a regola d’arte, se fai un lavoro mediocre come potrebbero fare altri concorrenti, nessuno avrà piacere a lavorare con te, ma sarai uno dei tanti a cui si rivolgeranno per cercare un prezzo più basso, vista la qualità offerta. 

Ma tranquillo, per crearti un nuovo lavoro con l’elevata professionalità che cerchi sì può. 

I Corsi di wrapping per aiutarti a diventare un vero Professionista 

Il wrapping non è una tecnica che si apprende SOLO provando ad applicare le pellicole su una qualsiasi superficie. 

Il wrapping è prima di tutto imparare la tecnica giusta, ma è altrettanto conoscenza delle superfici da wrappare e la conoscenza della migliore pellicola adesiva adatta per quella superficie. 

Hai presente quando si vedono pellicole che si staccano dalle macchine o che nel giro di pochi anni diventano nere? Ecco quelle sono pellicole sbagliate, sulla superficie sbagliata. 

Oppure quando vedi pellicole di oscuramento vetri sulle auto con bolle grandi quanto una moneta da due euro? Quello è dovuto ad un errore di applicazione, magari una pulizia del vetro non eseguita correttamente. 

Come vedi questi sono solo alcuni esempi di lavori improvvisati, eseguiti da chi si è inventato un lavoro senza avere la cognizione di ciò che stava facendo, e rovinando sicuramente la sua attuale e futura reputazione. 

Per evitare questi errori basilari e fallire prima ancora di partire, è necessario formarsi, studiare e seguire corsi con docenti che a loro volta sono Esperti Applicatori. 

Se hai deciso di iniziare un lavoro autonomo nel settore del wrapping, la formazione professionale è determinante per non temere rivali ed essere percepito come un’autorità del settore. 

Quando scriviamo di Applicatori professionisti, non raccontiamo di entità astratte, ma di chi ogni giorno popola le pagine di questo blog, con lavori, nel mondo del wrapping, nei settori più disparati. 

Questo blog è la Reale Testimonianza di cosa significa affrontare un percorso formativo professionale che aiuta concretamente ad inserirsi nel mondo del lavoro. 

Ogni applicatore di cui raccontiamo le gesta è contattabile personalmente e toglierti qualsiasi dubbio in merito alla bontà dei corsi. 

Non importa la tua età, se vuoi inventarti un nuovo lavoro ed hai 30, 40 o 50 anni l’età per diventare un vero professionista non conta. 

Dove si svolgono i corsi wrapping 

I corsi wrapping si svolgono nella prima e unica Scuola di Wrapping in Italia. 

E’ unica non perché non esistono altri corsi di wrapping, anzi è pieno. Semplicemente perché la scuola è una struttura nata esclusivamente con lo scopo di formare futuri wrappers professionisti, in un ambiente adatto alla didattica e alla propedeutica, con sale adatte per la formazione teorica ed un’ampia officina attrezzata con le migliori attrezzature e strumenti in grado di favorire l’apprendimento. 

Inoltre sono previsti corsi con differenti livelli di difficoltà e certificazione, in grado, anche a chi è a completo digiuno, può iniziare il percorso formativo da zero senza nessuna preoccupazione. 

Se credi che possa essere una idea lavorativa vincente, visita il sito della Scuola a questo link: www.wrapedecor.it 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Chi ha letto questo articolo era interessato anche a:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *